Indice degli argomenti

  • Introduzione

    Corso di Perfezionamento in Security Manager

    Coordinatore: Prof. Luca Vitali
    Tutor: Dott. Claudia Leone


    secman

  • Finalità e obiettivi

    Questi nuovi scenari tecnici, economici e di mercato, che configurano un mondo in crescita esponenziale, condizionato dagli incessanti sviluppi tecnologici e dalla globalizzazione, sempre più interconnesso e interdipendente, influenzano fortemente la professione del Security Manager e richiedono un modo nuovo di presidiare rischi e minacce a 360 gradi. Ai rischi tradizionali di sicurezza fisica e logica si intrecciano nuove e forti esigenze di sicurezza, privacy e governance che modificano il perimetro delle attività della security ed ampliano significativamente le responsabilità del security manager.

    In questo contesto è necessario che il security manager abbia una buona conoscenza del business e rappresenti una funzione che è parte integrante di tutto il sistema, che opera in modo trasversale nei processi aziendali e che è percepita come funzione di supporto.

    A partire da queste considerazioni nasce l'idea di creare un corso di perfezionamento universitario in grado di affrontare le problematiche della sicurezza secondo una molteplicità di dimensioni, una pluralità di discipline, e, conseguentemente, avvalendosi di specifiche competenze declinate nei diversi campi della scienza e della ricerca.

    Tali strumenti devono necessariamente essere in linea con i progressi in ambito tecnologico, ingegneristico ed avvalersi di persone con competenze culturali e umanistiche ma anche più prettamente inerenti la sicurezza, oltre a supportare la previsione e il contrasto di accadimenti (anche catastrofici, o dovuti a eventi naturali o accidentali).

  • Requisiti

    Requisito per l’ammissione al Corso di Perfezionamento è il possesso del titolo di Laurea triennale, o titolo superiore del vecchio ordinamento, o specialistica/magistrale in Economia, Giurisprudenza, Scienze della Sicurezza.

    L’idoneità di lauree in altre discipline, purché del livello richiesto, è stabilita dal Collegio dei docenti del Corso di Perfezionamento; l’equipollenza di altri titoli di studio, conseguiti in Italia o all'estero, al solo fine dell’iscrizione al Corso di Perfezionamento, è stabilita dal Collegio didattico scientifico della Scuola IaD su proposta del Collegio dei docenti del Corso di Perfezionamento. Essa è subordinata alla coerenza e congruenza tra il titolo di studio posseduto e i contenuti scientifico-disciplinari e professionali proposti dal Corso di Perfezionamento.

  • Frequenza e titolo finale

    L’obbligo di frequenza è riferito al 70% delle lezioni previste dal piano didattico. Alla conclusione del Corso di perfezionamento a coloro che abbiano frequentato le lezioni, abbiano adempiuto agli obblighi didattico-amministrativi previsti e abbiano superato le prove di verifica del profitto, verrà rilasciato un attestato di frequenza del Corso di Perfezionamento in modalità didattica mista (presenza/distanza) in “Security manager”, con indicazione dei crediti formativi universitari maturati.

    La prova finale deve essere sostenuta entro l’ultima sessione del secondo anno accademico successivo all’ultimo anno di iscrizione al corso. Oltre tale termine il titolo non è più conseguibile.


  • Programma

    Il Corso, finalizzato a trasferire conoscenze e competenze ai futuri “security manager”, è suddiviso in 5 insegnamenti per un totale di 13 crediti formativi (CFU). Al termine del percorso didattico i partecipanti dovranno svolgere un tirocinio presso organizzazioni esterne convenzionate, con lavoro finalizzato alla comprensione ed applicabilità in contesti operativi complessi. Il corso sarà pertanto articolato secondo lo schema seguente:

    Insegnamenti

    SSD

    Ore frontali

    FAD

    CFU

     1. Risk Management

    SECS P/07

    28

    5

    3

     2. Lo scenario di riferimento: la valutazione e la presa in carico dei rischi

    SECS P/07

    19

    3

    2

     3. Governo della Security: la risposta organizzativa ai rischi di security

    SECS P/07

    28

    5

    3

     4. Sicurezza delle informazioni e diritto della sicurezza

    IUS 10

    20

    2

    2

     5. Elementi di organizzazione aziendale e risposte operative ai rischi di security

    IUS 17

    28

    5

    3

    Tirocinio

     

     

     

    2

    Prova finale

     

     

     

    1

    TOTALE

    123

    20

    16

  • Didattica

    L’attività didattica in presenza è erogata attraverso lezioni frontali, lezioni tradizionali, laboratori, seminari, esercitazioni e testimonianze annualmente calendarizzati.

    Il calendario degli incontri in presenza sarà disponibile prima dell'avvio delle lezioni; l'attività a distanza è svolta tramite la piattaforma didattica della Scuola IaD.

    I termini temporali di ammissione e iscrizione sono registrati nel Bando.


    L’articolazione del corso di perfezionamento prevede prove intermedie di verifica del profitto alla fine di ciascun insegnamento ed una prova di valutazione finale delle conoscenze acquisite.
    Le prove intermedie consisteranno in una valutazione e commento di elaborati scritti, o in quesiti a risposta multipla commentata, con votazione che sarà espressa in trentesimi (minimo 18/30).
    L’ammissione alla prova finale è subordinata allo svolgimento di tutte le prove intermedie di verifica, e vi saranno ammessi solo i partecipanti, in possesso di tutti i requisiti di accesso al corso, che in caso di esito positivo, conseguiranno il perfezionamento.
    La valutazione finale consisterà in una prova scritta, individuale, volta ad accertare le conoscenze acquisite dai candidati ed una prova orale applicativa; sarà espressa in centodecimi con eventuale menzione della lode (votazione minima 66/110, votazione massima 110/110 cum laude)

  • Domanda di ammissione

    La domanda di ammissione va effettuata online entro i termini temporali definiti dal Bando, seguendo la guida raggiungibile dal tasto arancione in alto a destra.

    IMPORTANTE: in fase di compilazione della domanda di ammissione è richiesto l'invio del Curriculum Vitae, possibilmente comprensivo dell'elenco di eventuali altri titoli accademici conseguiti (master, corsi di perfezionamento), dettaglio di eventuali esperienze professionali nell’ambito degli argomenti inerenti il Corso e/o di pregresse esperienze lavorative nel settore.
    L'ammissione al corso di Perfezionamento è subordinata ad una positiva valutazione del curriculum del candidato da parte del Collegio dei docenti. Il numero massimo di partecipanti al corso è 70, il numero minimo è 7.
    Qualora il numero delle domande ecceda la disponibilità massima di posti l’ammissione avverrà sulla base di graduatorie formulate dal Collegio dei docenti. In caso di rinuncia, verranno ammessi al Corso gli idonei successivi in graduatoria.
    L’elenco degli ammessi sarà pubblicato a valle delle procedure di selezione – come definito nel Bando – su questo sito e i candidati che risulteranno ammessi dovranno immatricolarsi entro i termini temporali iscritti nel Bando.

  • Costi

    La quota di partecipazione è di € 3.800,00 totali da versare in due rate (come definito dal Bando) e comunque con una prima rata pari a € 2.016,00 all’atto dell’immatricolazione (comprensiva dell’importo della marca da bollo virtuale).

  • Agevolazioni

    Per coloro che risultino essere, da idonea documentazione, in situazione di handicap con una invalidità riconosciuta pari o superiore al 66% è previsto l’esonero parziale dal contributo di iscrizione e il pagamento di € 206,00 pari al 5% dell’intero contributo d’iscrizione, comprensivo della marca da bollo virtuale di € 16,00.

    Gli aventi diritto dovranno darne comunicazione contestualmente alla domanda di ammissione; in seguito all’ammissione dovranno consegnare alla Segreteria Master IaD la documentazione che attesta la percentuale di invalidità. 

    Il Collegio dei docenti può deliberare, nei casi e con le modalità previste dal regolamento, la concessione di benefici economici a titolo di copertura totale o parziale della quota di iscrizione e riconoscere le seguenti agevolazioni:

    • fino al 40% di riduzione della quota di iscrizione per i neolaureati che abbiano concluso la carriera nell’a.a. di attivazione o riattivazione del Corso o in quello precedente;
    • fino al 30% di riduzione della quota di iscrizione a dipendenti di enti pubblici, nonché di enti privati, con i quali sussistano accordi di collaborazione con la Scuola IaD, o qualora questi effettuino iscrizioni collettive, sulla base di apposite convenzioni.