Indice degli argomenti

  • Introduzione

    Master in Le Culture Musicali del Novecento

    CoordinatoreProf.ssa Teresa Maria Gialdroni
    Tutor: Dott. Giuseppe Sellari


    mus

     

  • Finalità e obiettivi

    Il Corso è una base di conoscenza, scientificamente aggiornata e completa, per le competenze e le abilità musicali e si rivolge a quanti operano, o intendano operare, nelle scuole di base e in quelle professionali, nonché nella ricerca scientifica, nei settori dell'indagine storico-musicologica, dell'analisi e delle relative metodologie, dello studio del testo e delle relative prassi esecutive, dell'interpretazione e della psicopedagogia della musica. Propone l'approfondimento di alcune discipline musicologiche riguardanti diverse culture musicali del Novecento, sia dal punto di vista teorico-speculativo sia da quello pratico-analitico. In questa prospettiva sono presentati quattro percorsi:

    1. i repertori musicali del Novecento, con particolare riferimento alle avanguardie colte occidentali, alla tradizione afro-americana, alle culture di tradizione orale, ai generi della popular music, alla musica elettronica e concreta, alle nuove tecnologie informatiche nella composizione;
    2. le metodologie analitiche più utilizzate nello studio della musica, unitamente alla descrizione di procedimenti analitici empirici volti alla risoluzione di problemi specifici legati alla significazione e all'interpretazione;
    3. i problemi relativi alla lettura del testo musicale, incluso un riferimento alla rivalutazione delle prassi esecutive pre-romantiche;
    4. le problematiche e il dibattito intorno all'educazione musicale di base, con specifico riferimento all’apprendimento musicale, al rapporto tra musica ed emozioni e ai problemi dell'ascolto e in relazione all’educazione vocale e corale, all'insegnamento della composizione e della pratica strumentale.
    • Requisiti

      L’iscrizione al Master universitario richiede il possesso di un Diploma di laurea, Laurea specialistica o di laurea magistrale o di laurea del vecchio ordinamento delle Facoltà di Lettere e Filosofia. L’idoneità di lauree in altre discipline, purché del livello richiesto, è stabilita dal Collegio dei docenti del Master; l’equipollenza di altri titoli di studio, conseguiti in Italia o all'estero, al solo fine dell’iscrizione al Master, è stabilita dal Collegio didattico-scientifico della Scuola IaD su proposta del Collegio dei docenti del Master. Essa è subordinata alla coerenza e congruenza tra il titolo di studio posseduto e i contenuti scientifico-disciplinari e professionali proposti dal Master.

      • Il master è consigliato per...

        Insegnanti, giovani laureati


        • Programma

          Il Master ha la durata di un anno.

          L’attività didattica formativa erogata dal Master per complessivi 60 crediti formativi (CFU), pari a 1500 ore di impegno per lo studente, è di 464 ore, ripartite in dieci mesi di didattica in modalità teledidattica e il restante periodo finalizzato alla preparazione della prova finale.

          INSEGNAMENTI

          SSD

          CFU

          ORE

          I linguaggi del Novecento: le avanguardie colte

          M-FIL/05

          4

          32

          Introduzione alle metodologie analitiche (I livello)

          L-ART/07

          4

          32

          Il jazz nella tradizione afro-americana

          L-ART/08

          4

          32

          Culture musicali di tradizione orale

          M-DEA/01

          4

          32

          Il paesaggio sonoro

          L-ART/08

          2

          16

          Le altre musiche

          L-ART/08

          4

          32

          Musica e scienza: esempi di influenze e interazioni tra discipline artistiche e procedimenti scientifici nella cultura  musicale contemporanea

          M-FIL/04

          4

          32

          Sonorità e tecnologie

          L-ART/07

          4

          32

          Musica e narratività. Il raccontar musicale: descrizione e narrazione nella musica colta europea

          L-ART/07

          4

          32

          Introduzione alle metodologie analitiche (II livello)

          L-ART/07

          4

          32

          Lo studio del testo e le prassi esecutive

          L-ART/07

          4

          32

          Analisi e interpretazione

          L-ART/07

          3

          24

          Introduzione alla formazione di base: didattica della composizione e dell'improvvisazione

          M-PED/03

          3

          24

          Educazione musicale e competenza musicologica: condotte e didattica dell'ascolto

          M-PED/03

          3

          24

          Didattica della pratica strumentale

          M-PED/03

          3

          24

          Psicopedagogia della musica ed educazione vocale

          M-PED/03

          4

          32

          Prova finale

           

          2

          ---

          Totale

           

          60

          464

          • Didattica

            I contenuti del Master sono erogati attraverso piattaforma e-learning, cui il corsista accede tramite userid e password fornite dal Baicr.

            Essi sono rappresentati in una mappa nella quale figurano aree concettuali e relazioni che le legano.

            Ciascuna area concettuale è costituita da più moduli strutturati in unità lezione.

            Ad ogni Insegnamento sono legate una verifica e una esercitazione:

            -          la verifica (prova strutturata) è costituita da una batteria di test a scelta multipla, corredata dagli opportuni messaggi compensativi, che vengono visualizzati dal fruitore in tempo reale, dopo l’esecuzione della prova; è valutata in trentesimi;

            -          l’esercitazione è una prova aperta costituita da un quesito a cui il corsista deve rispondere con un breve testo. Il quesito è corredato da una proposta di esecuzione elaborata dal tutor/formatore, che viene visualizzata in tempo reale, dopo l’esecuzione della prova.

            Le esercitazioni e le prove di verifica intermedie debbono essere svolte con regolarità: essendo il master a distanza, le date delle verifiche testimoniano la frequenza, scandiscono i tempi del percorso formativo e consentono di tracciare il grafo di apprendimento individuale.

            Lo svolgimento delle prove di verifica in itinere non comporta il conseguimento di crediti formativi universitari (CFU); le prove intermedie hanno valore formativo ed il loro svolgimento è finalizzato al conseguimento dell’ammissione didattica all’esame finale.

            Unitamente allo studio dei moduli e allo svolgimento delle prove in itinere la formazione è integrata dalla partecipazione al Forum disciplinare per approfondire temi relativi al master.

            Il conseguimento del titolo di Master è subordinato al superamento della prova finale, in presenza, di accertamento delle conoscenze/competenze complessivamente acquisite. Per essere ammesso alla prova finale in presenza, l’iscritto deve aver completato il percorso formativo (verifiche, esercitazioni, partecipazione al Forum) almeno 15 gg. prima dell’appello prescelto, risultare in regola con i pagamenti (saldo della quota di iscrizione) ed essere immatricolato da almeno 180 gg.

            • Esame finale

              Possono accedere all’esame finale coloro i quali abbiano completato il percorso di formazione (verifiche, esercitazioni e partecipazione al Forum disciplinare) ottenendo la relativa ammissione didattica, e abbiano regolarizzato la propria posizione amministrativa, decorsi almeno 180 giorni dalla data di immatricolazione. 
              L’esame in presenza si svolge sul programma di ogni singolo modulo didattico e – di norma – tramite test informatizzato; il test consta di domande a risposta chiusa multipla di cui una quota parte inedite (ma inerenti i temi del Master). A seguito del superamento dell’esame finale si consegue il titolo di Master universitario (60 crediti formativi universitari pari a 1500 ore di studio). La votazione della prova finale in presenza è espressa in centodecimi (votazione minima 66/110).

              • Costi

                • Personale, anche precario, PA e Scuola e ex-corsisti Scuola IaD: € 1.000, di cui:

                -   € 375,00 (Contributo di iscrizione) da versare alla Scuola IaD – Univ. di Roma "Tor Vergata"

                -   € 625,00 (Spese fruizione a distanza) da versare al Consorzio BAICR Sistema Cultura.

                • Candidati in possesso di titolo di studio conseguito con il  massimo dei voti: € 920, di cui:

                -   € 335,00 (Contributo di iscrizione) da versare alla Scuola IaD – Univ. di Roma "Tor Vergata"

                -   € 585,00 (Spese fruizione a distanza) da versare al Consorzio BAICR Sistema Cultura.

                • Utenti con invalidità pari o superiore al 66% (indipendentemente dalla sua capacità contributiva): € 575, di cui:

                -   € 75,00 (Contributo di iscrizione) da versare alla Scuola IaD – Univ. di Roma "Tor Vergata"

                -   € 500,00 (Spese fruizione a distanza) da versare al Consorzio BAICR Sistema Cultura.

                • Costo senza riduzioni: € 1.150, di cui:

                -   € 450,00 (Contributo di iscrizione) da versare alla Scuola IaD – Univ. di Roma "Tor Vergata"

                -   € 700,00 (Spese fruizione a distanza) da versare al Consorzio BAICR Sistema Cultura.

                • Rateizzazione

                  Il Contributo di iscrizione va corrisposto all’atto dell’immatricolazione.

                  La Quota BAICR può essere versata:

                  - in un'unica soluzione entro 60 giorni dalla data di iscrizione
                  oppure
                  - in due rate: la prima entro 30 giorni dalla data d'iscrizione, la seconda entro e non oltre 60 giorni.

                  L'iscritto si impegna a trasmettere alla Segreteria del Consorzio Baicr, tramite telefax o e-mail (fax: 06/68890217; e-mail: baicr.fad@baicr.it), copia della quietanza del versamento effettuato tramite bonifico bancario (anche telematico).